Incidente esecuzione e sentenza CEDU

E’ da ritenere inammissibile la richiesta di revoca ex art. 673 cpp avente a oggetto la sentenza definitiva di condanna per concorso esterno in associazione mafiosa,interamente scontata in quanto l’art.673 cpp disciplina solamente i casi di abrogazione o di dichiarazione di illegittimità costituzionale della norma incriminatrice, per cui il giudice dell’esecuzione revoca la sentenza di condanna o il decreto penale dichiarando che il fatto non è previsto dalla legge come reato e adotta i provvedimenti conseguenti. L’incidente esecutivo non può ritenersi la sede idonea a rimediare alla violazione dell’art. 7 CEDU commessa dal nostro ordinamento ai danni del richiedente e accertata dalla Corte europea dei diritti dell’uomo nell’ormai celebre sentenza del 14 aprile 2015…

 Corte Appello Palermo, Sez. I, ordinanza 11.10.2016, dep. 24.10.2016,nr. 466.

Sul punto segnaliamo la interessante nota di Silvia Bernardi

su http://www.penalecontemporaneo.it/  

 

Pagina principale www.penalecontemporaneo.it/

Autore Silvia Bernardi

Licenza Creative Commons
opera distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 3.0 Italia.

Print Friendly, PDF & Email