31 anni fa…

Cadeva sotto i colpi della mafia assassina Rosario Livatino. Chi, come chi scrive, ha avuto il privilegio di conoscerlo e di interagire professionalmente con il Dr. Rosario Livatino non riesce ad attenuare ed allontanare -in ogni occasione- l’effetto comparativo della Sua figura, della Sua condotta, pubblica e privata, rispetto a quella di persone e situazioni contemporanee.

Il tratto rimasto costante nella memoria è l’accurata e fine preparazione giuridica, il suo scrupolo nel compimento di ogni atto, la capacità di sintesi e -al contempo- l’attenzione anche al dettaglio dei fatti rilevanti per il processo. Dopo quel tragico 21 settembre, parecchi si resero conto della gravità della perdita e scoprirono la valenza di Rosario Livatino che, in vita, agì sempre lontano da ogni rumore e dai riflettori. Chi ha avuto modo di apprezzarlo in vita ne ha fatto semplicemente il modello quotidiano di riferimento professionale ed umano.(G.P.)

 

 

21.09.21- 210917

 

Print Friendly, PDF & Email