Deposito telematico,perfezionamento

Perfezionamento del deposito telematico...Il deposito telematico degli atti processuali si perfeziona quando viene emessa la seconda PEC, ovvero la ricevuta di avvenuta consegna, da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della giustizia, come disposto dall’art. 16 bis, comma 7, del d.l. n. 179 del 2012 (conv., con modif., in I. n. 221 del 2012), inserito dall’art.1, comma 19, n. 2), della I. n. 228 del 2012 e modificato dall’art. 51, comma 2, lett. a) e b), ‘del d.l. n. 90 del 2014 (conv., con modif., in I. n. 114 del 2014), il quale ha anche aggiunto che, ferma l’applicabilità delle disposizioni di cui all’art. 155, commi 4 e 5, c.p.c., il deposito è tempestivamente effettuato, quando la ricevuta di avvenuta consegna viene generata entro la fine del giorno di scadenza, così superando quanto previsto dall’art. 13, comma 3, del d.m. n. 44 del 2011, ove è invece previsto che, quando la ricevuta viene rilasciata dopo le ore 14.00, il deposito deve considerarsi effettuato il giorno feriale immediatamente successivo

(Cass. n. 17328 del 2019; Cass. n. 29892 del 2019; Cass. n. 11726 del 2019). Il meccanismo del deposito di un atto giudiziario tramite PCT genera invero quattro distinte PEC di ricevuta, in cui la prima, la “Ricevuta di accettazione”, attesta che l’invio è stato, appunto, accettato dal sistema per l’inoltro all’ufficio…

Cass.Civile Sez. L Sent.Nr. 12422 Anno 2021
Presidente: TRIA LUCIA
Relatore: AMENDOLA FABRIZIO
Data pubblicazione: 11/05/2021

Print Friendly, PDF & Email