Mafia, pericolo per economia

Mafia, pericolo per economia e impresa. Il Presidente del Consiglio Nazionale Forense è intervenuto ad Arezzo al dibattito organizzato da Aequa, Istituto per le Scienze Giuridiche e Sociali fondato da Giuseppe Fanfani, sul tema della mafia e delle ripercussioni sul tessuto economico e sociale del nostro Paese. Chi vuole seguire la legalità, paradossalmente, invece di trovare un percorso facilitato si trova una serie di ostacoli burocratici. Non c’è uno Stato organizzato in modo da garantire un sistema di realizzazione dei propri progetti imprenditoriali: si parte dall’idea che innanzitutto il cittadino debba essere considerato non affidabile. Un problema principalmente culturale, secondo il presidente del Cnf, risolvibile non con strumenti repressivi – da qui il riferimento alla legge “spazzacorrotti” – ma ristabilendo il rapporto di fiducia.

 

 

Print Friendly, PDF & Email