Ordine di indagine europeo

In tema di esecuzione di un ordine europeo di indagine passivo avente ad oggetto la richiesta di atti di perquisizione e sequestro a fini di prova, integra una violazione del diritto di difesa ai sensi dell’art. 178, comma 1, lett. c), cod. proc. pen., la tardiva comunicazione del decreto di riconoscimento dell’o.i.e. oltre i termini previsti dall’art. 4, comma 4, d.lgs. n. 108/2017, che impedisca all’indagato e al suo difensore di proporre tempestiva opposizione al G.i.p. nei modi e nei termini previsti dall’art. 13 d.lgs.cit.

 Cass. Sez. VI, sent. 31.01.2019 (dep. 25.02.2019),nr. 8320

 

 

 

….

Print Friendly, PDF & Email