Pubblicità immobiliare

La pubblicità immobiliare è una forma di pubblicità giuridica finalizzata a rendere pubblicamente conoscibili gli atti con i quali si trasferisce la proprietà o si costituiscono, modificano od estinguono i diritti reali su beni immobili. Essa si realizza attraverso la tenuta e l’aggiornamento dei registri immobiliari, la cui consultazione permette di risalire alla titolarità di un determinato bene ed alla eventuale presenza di pesi o vincoli che, in vario modo, ne limitano il godimento. Si tratta di un sistema complesso la cui principale finalità è quella di costituire un ragionevole compromesso tra l’esigenza di tutela dell’autonomia privata e le ragioni di sicurezza dei traffici giuridici e dell’affidamento dei terzi. Nel momento in cui la proprietà individuale è riconosciuta dalla legge, è assolutamente necessario che il diritto la regoli in modo che non solo l’individuo possa trarne vantaggio, ma anche e soprattutto l’intera società.

Il fondamento costituzionale del sistema della pubblicità immobiliare può essere rinvenuto nell’art. 42, secondo comma, della Costituzione italiana nel quale si legge: “La proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, che ne determina i modi di acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale e di renderla accessibile a tutti.” Così l’obbligo della pubblicità, imposto dalla legge ai pubblici ufficiali che hanno rogato o ricevuto l’atto, appare chiaramente giustificato dalle esigenze del principio sociale, che è fondamento di tutte le limitazioni che la legge stessa pone all’arbitrio del singolo in genere e del proprietario in particolare. 
Il sistema della pubblicità è altresì legato naturalmente con l’esigenza della sicurezza: sicurezza di poter disporre del bene, anche agli effetti della garanzia che esso può offrire per ottenere del credito; sicurezza della circolazione, poiché il valore del bene aumenta appunto anche in relazione alla sua commerciabilità. In definitiva, come anche affermato dalla Corte di Cassazione in una recentissima pronuncia, il sistema “trova la sua “ratio” nei generalissimi principi di tutela della sicurezza inerente alla circolazione dei beni e nell’affidamento dei terzi, in particolare creditori e aventi causa dal debitore originario.” Cassazione civile,sezione III, sentenza 27 novembre 2018, n. 30625.

https://www.agenziaentrate.gov.it

Pubblicità immobiliare

 

 

wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia+comunica/Prodotti+editoriali/Pubblicazioni+cartografia_catasto_mercato_immobiliare/Il+sistema+della+pubblicita+immobiliare/Il+sistema+della+pubblicita+immobiliare+2019/Il+Sistema+della+Pubblicit%C3%A0+Immobiliare+2019+%28dati+2028%29.pdf

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233875/Il+sistema+della+pubblicita+immobiliare+2019_Il+Sistema+della+Pubblicit%C3%A0+Immobiliare+2019+%28dati+2028%29.pdf/8ba2c054-5bd7-b020-b01c-50dfe0afb2c8

Print Friendly, PDF & Email