Condominio, debiti pregressi

Spese condominiali. Responsabilità solidale del nuovo condomino. Validità clausola del regolamento di condominio che pone a carico dell’acquirente i debiti del precedente proprietario. L’acquirente di immobile in condominio è comunque estraneo -prima dell’acquisto- al regolamento condominiale, la cui autonomia non può mai esercitarsi contro una ben precisa inderogabilità voluta dalla citata norma di attuazione del c.c. anche all’evidente fine di non alimentare incertezze sui limiti della responsabilità de qua in concreto oltremodo ostativi alla circolazione dei beni (che è bene ancorare a certezza del diritto e non ad incertezze interpretative).

In tema di condominio negli edifici, la responsabilità solidale dell’acquirente di una porzione dì proprietà esclusiva per il pagamento dei contributi dovuti al condominio dal condomino venditore è limitata al biennio precedente all’acquisto, trovando applicazione l’art. 63, (già) secondo comma, disp. att. c.c. e non già l’art. 1104 c.c. atteso che, ai sensi dell’art. 1139 c.c., le norme sulla comunione in generale si estendono al condominio soltanto in mancanza di apposita disciplina.

Cass. Civile Sez. 2. Sent. Nr.10346 Anno 2019

Data pubblicazione: 12/04/2019

 

Print Friendly, PDF & Email