31/07, scadenza senza sanzioni

Si ricorda che il Cons.di Ammin. di Cassa Forense, allo scopo di gestire l’eccezionale situazione venutasi a determinare per l’entrata in vigore degli ISA e la conseguente proroga, disposta per legge, al 30 settembre 2019 dei termini per i versamenti delle imposte dirette, dell’IRAP e dell’IVA, ha ritenuto di dover intervenire.

In forza della previsione contenuta nell’art. 26 del Regolamento dei contributi, secondo la quale il pagamento dei contributi in autoliquidazione calcolati ai sensi dell’art. 23 (rata di acconto) e dell’art. 24 (saldo) deve essere eseguito con le modalità e i termini previsti dal Regolamento “o eventualmente modificati dal Consiglio di Amministrazione”, ha quindi deliberato, per tutti gli iscritti, di NON applicare sanzioni e interessi per i pagamenti in autoliquidazione, connessi alla prima rata del Mod. 5/2019, in scadenza il 31 luglio, ove eseguiti oltre tale scadenza ma comunque entro il 30 settembre 2019. 

Rimane fermo il termine ordinario del 31 dicembre 2019 per il versamento della seconda rata, a saldo.

Print Friendly, PDF & Email