‘Forfettario’ instabile

Lo scorso 16 ottobre è stato approvato il Documento Programmatico di Bilancio 2020, il quale ha anticipato numerose e significative modifiche ai regimi fiscali agevolati, introducendo – e reintroducendo – ulteriori obblighi e limiti con particolare riguardo alle partite IVA agevolati, restringendo significativamente le condizioni di adesione e permanenza nel regime della c.d. “flat tax”.  Questi importanti cambiamenti, secondo il Governo, sarebbero volti a riequilibrare il regime di tassazione e limitare gli abusi dovuti all’applicazione dei regimi forfettari sulle partite IVA degli autonomi.

Parallelamente è stato abbandonato l’avvio del secondo modulo che si prevedeva operasse dal 2020 un ampliamento della platea dei soggetti ammessi al beneficio delle semplificazioni fiscali (tassazione piatta da 65mila euro e 100mila euro).

Contenuti integrali alla fonte http://www.cfnews.it/

 

 

Print Friendly, PDF & Email