Inps, professionisti intermediari

INPS. Avvocati. Informativa sugli adempimenti necessari per lo svolgimento dell’attività in materia di lavoro e previdenza e assistenza. L’INPS, con il messaggio n. 2819 del 2019, ha fornito le indicazioni necessarie per il censimento e per il rilascio del PIN ai dottori commercialisti ed esperti contabili e agli avvocati che intendono svolgere attività in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale. I professionisti, per essere abilitati a operare come intermediari nei confronti dell’INPS, dovranno far pervenire una apposita richiesta seguendo specifiche modalità.

L’articolo 1, comma 1, della legge n. 12/1979, in materia di Esercizio della professione di consulente del lavoro, prevede che “Tutti gli adempimenti in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale dei lavoratori dipendenti, quando non sono curati dal datore di lavoro, direttamente od a mezzo di propri dipendenti, non possono essere assunti se non da coloro che siano iscritti nell’albo dei consulenti del lavoro a norma dell’articolo 9 della presente legge, salvo il disposto del successivo articolo 40, nonché da coloro che siano iscritti negli albi degli avvocati e procuratori legali, dei dottori commercialisti, dei ragionieri e periti commerciali, i quali in tal caso sono tenuti a darne comunicazione agli ispettorati del lavoro delle province nel cui ambito territoriale intendono svolgere gli adempimenti di cui sopra”…

INPS messaggio n. 2819 del 2019

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email