Esami Avv. in avvicinamento

Sessione di esami per l’iscrizione negli albi degli Avvocati. Anno 2019. (G.U. 4^ Serie Speciale – concorsi ed esami – Decreto 11 giugno 2019 n. 51 del 28 giugno 2019). ART. 2 L’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione forense – sessione 2019 – si articola in tre prove scritte e in una prova orale. Le prove scritte vengono svolte sui temi formulati dal Ministero della giustizia e hanno ad oggetto:

    1. la redazione di un parere motivato, da scegliersi tra due questioni in materia regolata dal codice civile;
    2. la redazione di un parere motivato, da scegliersi tra due questioni in materia regolata dal codice penale;
    3. la redazione di un atto giudiziario che postuli conoscenze di diritto sostanziale e di diritto processuale, su un quesito proposto, in materia scelta dal candidato tra il diritto privato, il diritto penale e il diritto amministrativo;Per lo svolgimento di ogni prova scritta sono assegnate sette ore dal momento della dettatura del tema.
  1. Le prove orali consistono:
    1. nella discussione, dopo una sintetica illustrazione delle prove scritte, di brevi questioni relative a cinque materie, di cui una di diritto processuale, scelte preventivamente dal candidato tra le seguenti: diritto costituzionale, diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto processuale civile, diritto processuale penale, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico e diritto dell’Unione europea;
    2. nella dimostrazione di conoscenza dell’ordinamento forense e dei diritti e doveri dell’avvocato.

ART. 3. Le prove scritte presso le sedi indicate nell’art. 1 si svolgeranno dalle ore nove antimeridiane nei giorni seguenti:

  • 10 dicembre 2019: parere motivato in materia regolata dal codice civile (si veda supra art. 2, n. 2), lett. a);
  • 11 dicembre 2019: parere motivato in materia regolata dal codice penale (si veda supra art. 2, n. 2), lett. b);
  • 12 dicembre 2019: atto giudiziario in materia di diritto privato o di diritto penale o di diritto amministrativo (si veda supra art. 2, n. 2), lett. c).

 

Print Friendly, PDF & Email