Locazione,importo canone

Questione pendente. Contrasto giurisprudenziale. Patto recante canone maggiore dell’importo indicato nel contratto scritto e registrato.(In)validità.Locazione ad uso abitativo. Art. 13 legge n. 431 del 1998.  Ordinanza interlocutoria di rimessione. “…Ravvisando la necessità di rimeditare l’orientamento interpretativo delineato da Cass. n. 16089 del 2003 alla stregua dell’evoluzione interpretativa da questa Corte successivamente maturata in tema di causa concreta del contratto e di abuso del diritto; e in considerazione della circostanza che il rigetto del ricorso con conseguente conferma dell’impugnata decisione -omissis- comporterebbe la necessità di farsi luogo ad un revirement di un orientamento interpretativo ormai consolidato nella giurisprudenza di legittimità, al fine di evitarsi -in una materia connotata da una diffusissima…

contrattazione e caratterizzata da un’accentuata litigiosità- un contrasto potenzialmente foriero di disorientanti oscillazioni interpretative che potrebbero conseguirne, e comunque, quale questione di massima di particolare importanza, il Collegio ritiene opportuno rimettere la questione al Primo Presidente per l’eventuale relativa assegnazione alla Sezioni Unite.

P.Q.M. La Corte dispone la trasmissione del ricorso al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite.

Cassaz. Sez. III. Ordinanza interlocutoria nr.37/2014

Udienza del: 13/01/2015

Relatore: Travaglino

 

vedi anche

-Locazione: nullo il patto con canone maggiore rispetto al contratto registrato.su altalex.com

Cassazione civile, sez. III, sentenza 18/04/2016 n° 7634

 

 

-Canone dissimulato: su giuricivile.it

Canone di locazione dissimulato: nullo il patto di maggiorazione non registrato

 

 

Print Friendly, PDF & Email