COA,grat.patrocinio,verifica

Gratuito patrocinio, poteri di controllo del Consiglio dell’Ordine e privacy. I controlli eseguiti dal Consiglio dell’Ordine in merito alla veridicità delle dichiarazioni dell’istante, anche avvalendosi della consultazione di pubblici registri, come i pubblici registri immobiliari, e la conseguente segnalazione all’autorità giudiziaria, possono essere ricondotti all’esecuzione del compito attribuitogli dalla legge di verificare l’ammissibilità dell’istanza di ammissione al gratuito patrocinio. D’altra parte, l’art.79 del decreto n.115/2002 prevede che il Consiglio dell’Ordine possa richiedere  all’istante di produrre, a pena di inammissibilità dell’istanza, la documentazione necessaria ed accertare la veridicità di quanto in essa indicato.  La verifica che il Consiglio è chiamato dalla legge ad effettuare, in merito all’ammissibilità dell’istanza, quindi, non è soltanto formale ma anche sostanziale, potendo investire anche la veridicità delle dichiarazioni rese…

Documento integrale alla fonte Cnfnews

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email