Corte UE, trasferimento dati

Corte UE, trasferimento dati. La Corte di giustizia dell’Unione europea (CGUE) si è pronunciata il 16 luglio 2020 (c.d. “Sentenza Schrems II”) in merito al regime di trasferimento dei dati tra l’Unione europea e gli Stati Uniti invalidando la decisione di adeguatezza del Privacy Shield, adottata nel 2016 dalla Commissione europea in seguito alla decadenza dell’accordo Safe Harbor.  Nella stessa sentenza la CGUE ha inoltre ritenuta valida la decisione 2010/87 relativa alle clausole contrattuali tipo per il trasferimento di dati personali a incaricati del trattamento stabiliti in Paesi terzi.

CORTE DI GIUSTIZIA  DELL’UNIONE EUROPEA
COMUNICATO STAMPA n. 91/20

Sentenza integrale Curia europea

Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB)- FAQ relative alla sentenza Schrems II e ai suoi effetti.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email