Certificato abitabilità

Cassazione civile. È principio affermato da questa Corte che nella vendita di immobili destinati ad abitazione, pur costituendo il certificato di abitabilità un requisito giuridico essenziale ai fini del legittimo godimento e della normale commerciabilità del bene, “la mancata consegna di detto certificato costituisce un inadempimento del venditore che non incide necessariamente in modo dirimente sull’equilibrio delle reciproche prestazioni” (Cass. 6548/2010). Così che, sempre secondo l’orientamento di questa Corte, “il successivo rilascio del certificato di abitabilità esclude la possibilità stessa di configurare l’ipotesi di vendita di aliud pro a/io(ancora Cass. 6548/2010; da ultimo, in riferimento alla locazione, v. Cass. 16918/2019).

Nel caso in esame, in cui è pacifico il successivo rilascio del certificato, è pertanto da escludersi che il bene acquistato [] possa essere considerato altro rispetto a quello convenuto tra le parti….

Civile Sent. Sez. 2 Num. 17123 Anno 2020
Presidente: D’ASCOLA PASQUALE
Relatore: BESSO MARCHEIS CHIARA
Data pubblicazione: 13/08/2020

Print Friendly, PDF & Email