Provv. Presid. Trib. Ag 27.10.20

TRIBUNALE DI AGRIGENTO. IL PRESIDENTE. Rilevato che il crescente numero di contagi da COVID-19 rende sempre più allarmante l’attuale situazione epidemiologica, già attenzionata nell’ultimo DPCM in data 24-10-2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del giorno successivo;
considerato che diversi rappresentanti dei lavoratori ed avvocati del Foro di Agrigento hanno segnalato pericolosi assembramenti in occasione delle udienze quotidianamente tenute presso questa sede giudiziaria e in particolare nei corridoi antistanti le aule e le stanze dove tengono udienza monocratica i giudici del settore civile, sia togati, che onorari;
ritenuto che appare dunque necessario ribadire la necessità di una puntuale osservanza da parte di magistrati, personale giudiziario, avvocati, utenti e pubblico di tutte le prescrizioni dirette a contenere la diffusione del contagio, impartite sia a livello centrale, che a livello locale, con l’avvertenza che l’eventuale violazione di tali prescrizioni sarà segnalata per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative, oltre a potere comportare più gravi responsabilità di carattere penale anche ai sensi dell’art.650 c.p.;
ritenuto altresì che, con riferimento specifico all’attività giurisdizionale presso questo Tribunale, appare necessario, comunque, prevedere un contenimento ed una migliore programmazione delle attività di udienza al fine di assicurare la presenza contestuale all’interno del Tribunale di un numero di persone tale da rendere attuabile il distanziamento sociale necessario per limitare la diffusione del contagio,

REVOCA

le autorizzazioni già concesse a giudici togati ed onorari a tenere udienze monocratiche straordinarie oltre quelle tabellarmente previste, ad eccezione delle udienze già fissate che prevedano svolgimento di attività non differibili, da individuare di concerto con i rispettivi presidenti di sezione, o per le quali sia prevista la trattazione in forma scritta o comunque con partecipazione delle parti da remoto.

INVITA

i presidenti di sezione ed i giudici, togati ed onorari a:

1) valutare con particolare attenzione la possibilità di procedere “ a porte chiuse”, secondo le norme in atto vigenti nei processi civili e penali, per ragioni sanitarie che oggi appaiono di particolare evidenza e di piena attualità……segue…

Leggi contenuti integrali: Provvedimento Presidente Tribunale del 27.10.2020

 

 

Print Friendly, PDF & Email