Art. 34 Cod. Deontologico

Art. 34 Codice Deontologico forense. Vìola l’art. 34 Codice Deontologico l’avvocato che ottiene e notifica un decreto ingiuntivo per le proprie competenze nei confronti del cliente, senza preventiva rinuncia al mandato.

Consiglio distrettuale di disciplina di Bologna (pres. Spezia, rel. Spiotta), decisione n. 21 del 15 aprile 2019

 

Massima pubbl. su https://www.codicedeontologico-cnf.it/

 

Art. 34. Azione contro il cliente e la parte assistita per il pagamento del compenso. 1.L’avvocato, per agire giudizialmente nei confronti del cliente o della parte assistita per il pagamento delle proprie prestazioni professionali, deve rinunciare a tutti gli incarichi ricevuti.2. La violazione del dovere di cui al comma precedente comporta l’applicazione della sanzione disciplinare della censura.

 

?p=73030&utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+CodiceDeontologicoForense+%28Codice+Deontologico+Forense%29

 

Print Friendly, PDF & Email