Consulta su art.120 cds

Misure di prevenzione e revoca patente di guida. Per Questi Motivi, la CORTE COSTITUZIONALE, riuniti i giudizi, dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), come sostituito dall’art. 3, comma 52, lettera a), della legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica), e come modificato dall’art. 19, comma 2, lettere a) e b), della legge 29 luglio 2010, n. 120 (Disposizioni in materia di sicurezza stradale) e dall’art. 8, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 18 aprile 2011, n. 59 (Attuazione delle direttive 2006/126/CE e 2009/113/CE concernenti la patente di guida), nella parte in cui dispone che il prefetto

L’invito del COA di Milano

La giustizia riparta sul serio. L’invito dell’Avvocatura milanese al ministro e al Governo. L’Ordine Forense di Milano, a fronte della registrata stasi giudiziaria ed alla conseguente emergenza sociale, in assenza di adeguata risposta dalla politica,ha stigmatizzato l’evidenza della distanza tra il paese reale ripartito e la giustizia trascurata (outlet pieni e tribunali deserti,consegna a domicilio di ogni bene esclusi gli atti giudiziari, unità di misura diverse nei bar e nelle cancellerie, con apposito deliberato, ha invitato il Ministro della Giustizia ed il Governo a promuovere ed emanare norme specifiche e adeguate a garantire il funzionamento della Giustizia, assicurando la riattivazione di un servizio essenziale per la vita democratica del Paese,chiedendo,altresì, all’Organismo Congressuale Forense, al Consiglio Nazionale Forense e alla Cassa Forense, ciascuno secondo le proprie competenze, di insistere nell’attività di tutela degli avvocati quali componenti essenziali della giurisdizione, per garantire l’efficace e regolare amministrazione della Giustizia, salvaguardando i principi generali del giusto processo.

C.U. e impugnaz. inammissibile

Impugnazione inammissibile e contributo unificato. Natura sanzionatoria o tributaria.  La Commissione tributaria provinciale di Genova, con ordinanza del 3 maggio 2019 (r.o. n. 186 del 2019), ha sollevato questioni di legittimità costituzionale dell’art. 13, comma 1-quater, del decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia – Testo A), comma introdotto dall’art. 1, comma 17, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato –