Autorizzazione temporanea

Beni ambientali. Stabilimento balneare e legittimità autorizzazione paesaggistica con obbligo di rimozione dei manufatti al termine di ogni stagione estiva. L’esistenza di un’autorizzazione paesaggistica per interventi (servizi igienico-sanitari, docce, chiosco bar, direzione) per il solo periodo estivo non implica che la stessa debba necessariamente essere concessa anche per il periodo invernale. Risponde infatti ad un criterio tecnico del tutto logico, o comunque non irragionevole, che la valutazione dell’impatto paesaggistico di uno stabilimento balneare abbia riguardo alla differenza dei contesti, estivo e invernale, nonché al fatto che la concessione per tale ultimo periodo si giustifica anche alla luce di un complessivo bilanciamento degli interessi in gioco.

Garante diritti detenuti,rapporto

Regime detentivo ex art. 41 bis ord. penitenziario. Il rapporto del Garante nazionale dei diritti dei detenuti. Rapporto tematico sul regime detentivo speciale ex art. 41-bis dell’ordinamento penitenziario (2016 – 2018).  il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale ha reso pubblico il rapporto tematico sul regime detentivo speciale ex art. 41-bis dell’ordinamento penitenziario. Tale rapporto è frutto della visita alle dodici Sezioni a regime detentivo speciale presenti in Italia…

Associazioni,responsab.amministratori

Debiti fiscali. Responsabilità personale e solidale dei soggetti che rivestono un ruolo all’interno di associazioni non riconosciute. Con il quarto motivo si censura la sentenza impugnata per violazione degli artt. 1, 5 e 6 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, e dell’art. 3, commi 187, 188 e 189 della legge 23 dicembre 1996, n. 662, in relazione all’art. 2697 cod.civ, in relazione all’art. 360, comma primo, nn. 3) e 5), cod. proc. civ. nonché per difetto di motivazione, in quanto, con riferimento alla responsabilità dei “coautori materiali”, non era stata data la prova dell’attività negoziale concretamente svolta da questi che, peraltro, nel frattempo avevano cessato dalla carica di componenti del Consiglio direttivo e, inoltre, non erano stati allegati al p.v.c. gli atti da cui evincere lo svolgimento di una attività organizzata per l’esercizio dell’attività commerciale.