Parlamento e riforma Costituzione

Dubbi (sic!) sulla legittimità dell’attuale Parlamento a modificare la seconda parte della Costituzione.
La sentenza della Corte costituzionale n. 1 del 2014, nel dichiarare l’incostituzionalità della legge elettorale definita Porcellum , affermava che le Camere, elette appunto con una legge dichiarata incostituzionale, in particolare per l’assenza di una soglia minima per l’assegnazione del premio di maggioranza, avrebbero potuto continuare ad esercitare le loro funzioni soltanto sulla base di un principio implicito all’ordinamento giuridico, ovvero su il principio fondamentale della continuità dello Stato . Un principio che, tuttavia, non legittima un esercizio prolungato nel tempo, tra l’altro, finalizzato a stravolgere l’impianto costituzionale, ma al massimo, come esemplificato dalla Corte nella medesima sentenza, limitato nel tempo.

Processo amministrativo telematico

DECRETO DEL PRESIDENTE CONSIGLIO DEI MINISTRI 16 febbraio 2016, n. 40.

Regolamento recante le regole tecnico-operative per l’attuazione del processo amministrativo telematico. (16G00050) (GU Serie Generale n.67 del 21-3-2016). Entrata in vigore del provvedimento: 05/04/2016

Giustizia amministrativa telematica

Perché quella di luglio sarà una rivoluzione.

Il PAT si pone innanzitutto come strumento per accorciare le distanze tra il Giudice amministrativo e i suoi utenti e ne è un chiaro esempio il dovere di depositare con modalità telematica, non solo qualsiasi istanza di provvedimento cautelare, ma anche le istanze cautelari ante causam, oltre a qualsiasi richiesta rivolta alle Segreterie degli uffici giudiziari. Sono evidenti i vantaggi per gli stessi cittadini in termini di risparmio di tempi, di costi e soprattutto di attesa della risposta da parte del servizio Giustizia…