Convers. DL 168.16

La Camera ha approvato in prima lettura la conversione del decreto legge 168 del 31.8.16 sulle misure urgenti per la definizione del contenzioso in Cassazione, per l’efficienza degli uffici giudiziari e per la giustizia amministrativa. Il provvedimento, passato con 242 sì, 107 no e 15 astenuti , va ora all’esame del Senato.

-Mantenute le norme “salva apicali “ della giurisdizione, proroga in servizio al 31.12.17 per le toghe della Cassazione non ancora 72enni ed  apicali di Consiglio di Stato, Avvocatura dello Stato e Corte dei cont.

– Confermato il soccorso dei giudici del Massimario, che – nonostante siano magistrati “di merito” – potranno essere aggregati alle Sezioni, massimo uno per collegio se hanno almeno 2 anni di anzianità nel servizio, per smaltire i processi pendenti. La misura è temporanea (non oltre tre anni) e non è rinnovabile.

L’Avv. responsab. per collaboratori

…L’avvocato è responsabile dei comportamenti dei propri collaboratori in ambito professionale, per cui la responsabilità dell’avv. non risulta per niente attenuata dalla giustificazione addotta, secondo cui la emissione delle parcelle errate sarebbe stata determinata dalla precaria organizzazione amministrativa del proprio studio, sfociata nella sostituzione della segretaria che aveva emesso appunto la prima parcella contestata.. In conclusione, è risultato accertato che l’avv. ha posto in essere un comportamento contrario ai doveri di probità, dignità e decoro, che devono ispirare la condotta di ogni avvocato, richiedendo il pagamento di compensi manifestamente sproporzionati rispetto all’attività svolta e comunque eccessivi, in violazione dei precetti di cui agli artt. 5 e 43-II C.d.F.

Garante e referendum

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERA 4 ottobre 2016

Disposizioni  di  attuazione   della   disciplina   in   materia   di
comunicazione  politica  e  di  parita'  di  accesso  ai   mezzi   di
informazione  relative  alla  campagna  per  il  referendum  popolare
confermativo relativo al testo  della  legge  costituzionale  recante
«Disposizioni per il  superamento  del  bicameralismo  paritario,  la
riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei  costi  di
funzionamento delle  istituzioni,  la  soppressione  del  CNEL  e  la
revisione del Titolo V della Parte II  della  Costituzione»,  indetto
per il giorno 4 dicembre 2016. (Delibera n. 448/16/CONS). (16A07368)