Difesa d’ufficio,piattaforma

La gestione dell’iscrizione all’elenco nazionale unico dei difensori d’ufficio avviene online collegandosi alla specifica piattaforma del CNF. L’accesso ad essa è riservato:

  • agli Avvocati (identificati tramite certificato digitale di autenticazione) per inviare istanze di iscrizione, rinnovo, sospensione e cancellazione,
  • ai Consigli dell’Ordine degli Avvocati, per gestire  le istanze dei propri Avvocati;
  • al Consiglio Nazionale Forense, per concludere l’iter delle istanze e gestirne le delibere e la pubblicazione

Per l’accesso è necessario essere dotati di firma digitale tramite la quale avviene l’identificazione del professionista. Istruzioni per l’uso:

Privacy,attività del Garante

Garante per la protezione dei dati personali. Tele-marketing,attività dei call center,trattamenti dei dati effettuati dai patronati relativamente al 730 precompilato, concessionarie di giochi on line, alcuni sistemi informativi dell’Istat e le società che si occupano di ristrutturazione del debito.

Sono questi alcuni dei settori che verranno interessati dall’attività di accertamento del Garante per la protezione dei dati personali nei prossimi mesi. L’Autorità ha varato il piano ispettivo per il secondo semestre 2016 che prevede nuovi ambiti di intervento.

PA, servizi infungibili

ANAC. Proposte di Linee guida per il ricorso a procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili.

Nell’adunanza del 31 agosto 2016, il Consiglio dell’Autorità ha approvato, in via preliminare, il documento denominato  “Linee guida per il ricorso a procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili” , che tiene conto sia delle osservazioni pervenute a seguito della consultazione pubblica avviata il 27.10.2015 sia delle disposizioni dettate in materia dalla nuova normativa nazionale e comunitaria. In considerazione della rilevanza generale delle determinazioni assunte, il Consiglio ha ritenuto di acquisire, prima dell’approvazione del documento definitivo, il parere del Consiglio di Stato, della Commissione VIII – Lavori pubblici, comunicazioni del Senato della Repubblica e della Commissione VIII – Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati.