Irripetibilità contributi versati

 Irripetibilità dei contributi versati non utilizzati a fini pensionistici. La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con l’ordinanza del 26 giugno 2020 – 14 gennaio 2021 n. 544 interviene sulla questione del diritto al rimborso dei contributi soggettivi, laddove l’iscritto si cancelli dalla Cassa senza aver acquisito il diritto alla pensione. Originariamente la legge prevedeva tale diritto (art. 21 L.576/1980), successivamente abrogato da un Regolamento della Cassa forense. Nel caso di specie, un iscritto  chiama in causa l’Ente contestando l’avvenuta abrogazione della legge ordinaria ad opera di una norma di rango secondario. La Suprema Corte, confermando la propria giurisprudenza, ritiene che l’abrogazione della norma (art. 21 legge cit.) risulti giustificata dalla delegificazione (ex art. 3 c. 12 legge 335/1995) e che l’avvocato non possa ottenere la ripetizione di quanto versato.

Green pass, Dpcm e Faq

Green pass. FAQ su Dpcm. Le risposte alle domande frequenti sui DPcm riguardanti Green Pass e ambito lavorativo. 1. Come devono avvenire i controlli sul green pass dei lavoratori nel settore pubblico e in quello privato? Ogni amministrazione/azienda è autonoma nell’organizzare i controlli, nel rispetto delle normative sulla privacy e delle linee guida emanate con il DPcm 12 ottobre 2021. I datori di lavoro definiscono le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche, anche a campione, prevedendo prioritariamente, ove possibile, che tali controlli siano effettuati al momento dell’accesso ai luoghi di lavoro, e individuano con atto formale i soggetti incaricati dell’accertamento delle violazioni degli obblighi di cui ai commi 1 e 2. È opportuno utilizzare modalità di accertamento che non determinino ritardi o code all’ingresso…

Interruzione servizi penali telem.

Interruzione programmata dei servizi informatici settore penale in tutti i distretti di Corte di Appello. Al fine di consentire l’installazione di modifiche correttive e migliorative sui sistemi di cognizione penale, in tutti i distretti di Corte di Appello si procederà all’interruzione dei relativi servizi dalle 17:00 di mercoledì 20 ottobre alle 09:00 di giovedì 21 ottobre p.v. In detto arco temporale i servizi di deposito sul Portale del Processo Penale Telematico e sul Portale NDR non saranno disponibili, anche se fosse rilasciata la relativa ricevuta di deposito.