Giustizia ferma

“Giustizia ferma, a rischio tenuta sociale Paese. “In un momento tanto drammatico per l’Italia, la giustizia italiana ha raggiunto uno dei livelli più critici della storia repubblicana: è oggi paralizzata e quasi del tutto inaccessibile. Il perdurare di una situazione di stallo nei tribunali non può più trovare giustificazione nel momento in cui l’intero Paese sta invece programmando la ripartenza di tutte le attività produttive e sociali. Il Consiglio nazionale forense e l’Organismo congressuale forense, nelle rispettive prerogative e ambiti, si impegnano pertanto ad assumere ogni iniziativa utile affinché anche per il comparto della giustizia sia possibile ripartire concretamente nell’interesse dei diritti dei cittadini. Così è a rischio la tenuta socio-economica del Paese, privato dal presidio imprescindibile della funzione giurisdizionale”…

Pene pecuniarie GdP

CORTE COSTITUZIONALE. Sentenza nr.95 del 30 gennaio – 20 maggio 2020. Giudizio di legittimita’ costituzionale in via incidentale. Esecuzione penale – Pene pecuniarie inflitte dal Giudice di pace – Conversione per insolvibilita’ del debitore – Giudice competente – Magistrato di sorveglianza – Denunciata irragionevolezza, violazione della ragionevole durata del processo nonche’ del buon andamento dell’amministrazione della giustizia – Non fondatezza delle questioni. – Decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115, art. 238-bis, commi 2, 5, 6 e 7, aggiunto dall’art. 1, comma 473, della legge 27 dicembre 2017, n. 205; decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115, art. 299, nella parte in cui abroga il decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274, art. 42; decreto legislativo 30 maggio 2002, n. 113, art. 299, “trasfuso” nel d.P.R. n. 115 del 2002, nella parte in cui abroga l’art. 42 del d.lgs. n. 274 del 2000. – Costituzione, artt. 3, 76, 97, secondo comma, e 111, secondo comma.

PAT, udienza da remoto

Udienze da remoto – Attuazione art.4 d.l. 28/2020. L’art. 4 del d.l. n. 28/2020, dispone che, nel processo amministrativo telematico, a decorrere dal 30 maggio e fino al 31 luglio 2020, può essere chiesta la discussione orale ovvero disposta d’ufficio, mediante collegamento da remoto. Nell’apposita sezione del sito web della G.A. è possibile trovare il materiale rilevante.